In previsione del consistente incremento del volume di informazioni che dovrà essere gestito dal Sistema di Interscambio per effetto dell’estensione, a partire dal 1° gennaio 2019, dell’obbligo di fatturazione elettronica per tutte le operazioni effettuate
tra soggetti residenti e stabiliti, il partner tecnologico Sogei Spa, con nota protocollo n. 34773 del 28 novembre 2018, ha rappresentato la necessità di effettuare interventi sul Sistema di Interscambio che possano garantire, tra l’altro, un miglioramento dei livelli prestazionali in termini di gestione dei picchi di carico e di velocità di accesso ai dati e dei tempi di risposta. Per effettuare tali interventi è indispensabile prevedere un fermo del Sistema di Interscambio e l’indisponibilità dei servizi del portale “Fatture e
Corrispettivi” nell’intera giornata del 1° dicembre 2018 con possibili ripercussioni anche nel 2 dicembre 2018.

Pertanto, come da disposizione della AdE allegata (n. 322169 del 29/11/2018), i servizi in oggetto non saranno operativi l’1 e il 2 dicembre 2018, e sono stati pertanto differiti i termini di invio delle fatture elettroniche a martedì 4 dicembre.

Conseguentemente, anche i servizi DocEasy che fanno uso dello SDI, potranno risentire di un differimento nella consegna delle fatture elettroniche e nella ricezione dei relativi esiti.

In allegato:

 

Richiedi informazioni

13 + 5 =

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Aspetta, potrebbe interessarti anche ..

Software per la fatturazione elettronica: cosa occorre sapere

Un software per la fatturazione elettronica serve a gestire digitalmente l’invio e la ricezione delle fatture e ottimizzare i processi ad esse collegati. Dal primo gennaio 2019 è in vigore l’obbligo di fattura elettronica tra privati (B2B). Imprese e professionisti...

Fattura elettronica, chiarimenti per minimi e forfettari

Conservazione fatture d’acquisto minimi e forfettari: doppio binario dal 1° gennaio 2019 I titolari di partita IVA in regime dei minimi e nel regime forfettario (così come gli operatori identificati in Italia) non hanno l’obbligo di conservazione...

Lo spam non ci piace. Promettiamo di inviarti solo pochi articoli, speriamo interessanti per te. Puoi cancellarti quando vuoi con un clic.

Dati Aziendali | Privacy e Cookie policy | Mappa del sito | Giornale di bordo | OWA | FILE | ERP