Softing Experience

SVILUPPARE SOFTWARE E' UN'ARTE!

… e a noi piace essere artisti!
Ti impegni ogni giorno nel tuo lavoro e ti aspetti che tutto funzioni al meglio, ma i gestionali standard spesso non fanno tutto ciò che ti serve. Allora cerchi aiuto nei fogli Excel o in qualche app sullo smartphone. Dopo poco tempo ti accorgi che inserisci tanti dati senza ottenere i risultati che vorresti.

ECCO PERCHE' TI SERVE UN SOFTWARE SU MISURA!
Se hai già vissuto questa situazione o ti trovi proprio ora in questa fase, è il momento di chiamarci!

Un software su misura fa esattamente ciò che ti serve, quando ti serve.

Con un incontro di qualche ora ci spiegherai cosa manca al tuo fare quotidiano. Valuteremo insieme la fattibilità e ti consiglieremo sulla realizzazione. Se la proposta ti convince e vorrai affidarci lo sviluppo inizieremo a lavorare insieme, analizzeremo i dettagli e ci occuperemo dell’intero processo di creazione del nuovo software, dalla progettazione allo studio dell’interfaccia, dalla scrittura del codice alla messa a punto dell'interfaccia utente (il modo in cui utilizzerai lo strumento), il collegamento con i gestionali (se li hai), il setup e la messa in opera sui tuoi computer (o su quelli in cloud), sino alla manutenzione negli anni a venire, per consentirti di pensare al tuo lavoro e non a trovare alternative per fare il tuo lavoro senza problemi.

COME LO COSTRUIAMO
Per lo sviluppo del software utilizziamo la Metodologia ASD - Agile Software Development. Il metodo ASD offre diversi vantaggi, ma quello che riteniamo più importante è lo sviluppo con un processo iterativo, cioè con frequenti rilasci per consentire al committente la verifica del progetto in corso d'opera. Così il risultato finale sarà garantito perché lo hai verificato continuamente prima di utilizzarlo.

Realizziamo in questo modo soluzioni da più di 30 anni, per desktop, in rete locale o in cloud, fruibili da desktop o da tablet e smartphone, integrati con i gestionali esistenti o che funzionano in autonomia.
Le piattaforme di sviluppo che utilizziamo ci consentono la produzione e la manutenzione del software 10 volte più velocemente che con altri strumenti.

Parlaci del software che vorresti compilando il modulo qui sotto. Nessun impegno, se non il nostro per trovare la migliore soluzione.

Modulo Contatti Commerciali

Siamo #quellidelsoftware

Usiamo l'esperienza di più di 30 anni in informatica per creare soluzioni personalizzate per automatizzare i processi caratteristici di ogni impresa, analizzarne i fatti, rendicontare i risultati.
Misceliamo opportunamente codice WinDev, Dax, R, Pyton, Knime, Html, Php, Css, Script con Microsoft Power BI, VteNext, Business Cube, Gis Studio, Oracle Apex, WordPress, la nostra esperienza e la vostra competenza. A volte (spesso) anche tutto insieme!

IL NOSTRO MENU'

BUSINESS CUBE: Il gestionale ERP per tutte le aziende. 50 moduli per ogni necessità
GIS STUDIO: La suite per il Commercialista 4.0. Contabilità, Bilanci, Redditi, Paghe
POWER BI: La Business Intelligence alla portata di tutti
VTENEXT CRM & BPM: Il software per trovare i clienti, gestirne tutti i rapporti pre-vendita e post-vendita, e che automatizza ogni processo aziendale
WORDPRESS: Il sito web come punto di contatto online con i clienti presenti e futuri, se serve anche il canale per promuovere e mostrare i tuoi prodotti e servizi
ASSISTENZA, CONSULENZA E FORMAZIONE: La nostra Esperienza e le nostre Conoscenze sempre a tua disposizione, in presenza e online
HELPDESK OPERATIVO: La sicurezza di una voce amica e competente per garantirti ne tempo il funzionamento delle soluzioni
WORKGROUP & OFFICE AUTOMATION: lavorare e automatizzare il lavoro d'ufficio, le comunicazioni, la reportistica in modo semplice, ovunque

TI È VENUTA FAME? PARLIAMONE!


I NOSTRI PERCORSI

SOFTING INSIGHT
Prendi il controllo dei NUMERI nella tua impresa: PRENOTA UN INCONTRO GRATUITO.

SOFTING EXPERIENCE
Ottimizza il tuo SISTEMA OPERATIVO: PRENOTA UN INCONTRO GRATUITO.

SOFTING NEXTUP
Digitalizza il tuo modo di fare: PRENOTA UN INCONTRO GRATUITO.

SOFTING EVOLUTION
Automatizza i processi manuali: PRENOTA UN INCONTRO GRATUITO.

Whistleblowing

A partire dal 17 dicembre 2023 tutte le aziende che hanno almeno 50 dipendenti devono munirsi di uno strumento che permetta di  poter effettuare le segnalazioni garantendo la massima tutela di riservatezza al singolo segnalante.

Il whistleblower è una persona che nello svolgimento delle proprie mansioni viene a conoscenza di un fatto illecito, di un evento che potrebbe costituire un reato o comunque  una condotta irregolare  o una violazione normativa all’interno dell’azienda, andando a colpire clienti, colleghi o la reputazione stessa dell’azienda.

Abbiamo la soluzione!

Vediamo in poche righe di cosa si tratta:

Nuovi obblighi per le aziende con almeno 50 dipendenti: Normativa whistleblowing a tutela dei whistleblower e per la promozione della trasparenza e della lotta alla corruzione.


Definizione
Il whistleblowing è la segnalazione di illeciti, corruzioni o comportamenti non conformi alle leggi o regolamenti, da parte di un soggetto (whistleblower) che ne sia venuto a conoscenza in ragione del suo lavoro o della sua attività professionale.

Obiettivi
La normativa whistleblowing ha l'obiettivo di tutelare i whistleblower (coloro che nello svolgimento delle proprie mansioni lavorative, vengono a conoscenza di un fatto illecito, di un evento che potrebbe costituire un reato o comunque una condotta irregolare o una violazione normativa all’interno dell’azienda, andando a colpire clienti, colleghi o la reputazione stessa dell’azienda) che segnalano illeciti, da eventuali ritorsioni da parte del datore di lavoro o di altri soggetti. Inoltre, la normativa mira a promuovere la trasparenza e la lotta alla corruzione.

Normativa italiana
In Italia, la normativa whistleblowing è disciplinata dal decreto legislativo 24 marzo 2023, n. 24, che recepisce la direttiva (UE) 2019/1937 del Parlamento europeo e del Consiglio. Tale norma prevede che a partire dal 17 dicembre 2023 tutte le aziende che hanno almeno 50 dipendenti debbano munirsi di una piattaforma che permetta di poter effettuare le segnalazioni garantendo la massima tutela di riservatezza al singolo segnalante.

Il sistema interno di segnalazione di illeciti deve essere accessibile a tutti i dipendenti e collaboratori dell'organizzazione, anche in forma anonima. La segnalazione deve essere esaminata da un'apposita commissione, che deve adottare le misure necessarie per tutelare l'interesse pubblico e l'integrità dell'organizzazione.

Sanzioni
I soggetti che violano la normativa whistleblowing sono soggetti a sanzioni amministrative pecuniarie fino a 100.000 euro.

J.FTX Analyzer: nuova versione del visualizzatore di Fatture Elettroniche Xml

Siamo orgogliosi di rilasciare la nuova versione di J.FTX, il potente visualizzatore di fatture elettroniche XML sviluppato nei laboratori Softing Consulting.

J.FTX è cresciuto ed ora è disponibile in due versioni: Viewer e Analyzer! Oltre che espandere e potenziare le funzionalità esistenti di esportazione dati verso Excel, da questa versione il modulo Analyzer si integra con Microsoft Power BI per effettuare l'analisi dei dati con la Business Intelligence professionale.

J.FTX è progettato per soddisfare le esigenze di Aziende, Commercialisti, Artigiani e Professionisti che desiderano interagire con le fatture elettroniche in modo rapido ed efficiente.

J.FTX è un compagno affidabile per gestire le fatture elettroniche XML. Da quando nel 2019 è stato introdotto l'obbligo di emettere fatture elettroniche, J.FTX si è affermato come la soluzione ideale per visualizzare, esportare e analizzare questi documenti. Non sostituisce un gestionale ma lo integra con piccole funzionalità per un minimale Controllo di Gestione.

È particolarmente utile per chi deve elaborare periodicamente le fatture con Excel per controllare i documenti emessi e ricevuti, riepilogare i dati mensilmente, usare i documenti per il controllo di gestione, le statistiche e alimentare i cruscotti e le dashboard.

Caratteristiche principali:

  1. Visualizzazione in griglia: J.FTX offre una visualizzazione chiara e rapida delle fatture elettroniche XML in formato griglia (stile Excel), consentendo agli utenti di accedere facilmente alle informazioni necessarie.
  2. Esportazione su Excel con un Clic: Con un semplice clic, puoi esportare le informazioni delle fatture su fogli Excel, facilitando ulteriori analisi e elaborazioni gestionali.
  3. Modalità Massiva: J.FTX si distingue per la sua capacità di gestire in modo massivo le fatture elettroniche, anche di più anni. Non più la necessità di trattare un documento alla volta; con J.FTX, puoi lavorare su più documenti contemporaneamente in modo efficiente.
  4. Libertà di Ricerca e Filtraggio: Il programma consente di ordinare, filtrare e totalizzare i dati in base alle tue esigenze. Puoi eseguire ricerche rapide, filtrare per ragione sociale, importo o altri campi pertinenti.
  5. Analisi Statistiche Avanzate: La nuova versione Analyzer offre funzionalità avanzate, tra cui l'estrazione in Excel, l'integrazione dati, e analisi statistiche. Ottieni insights approfonditi per supportare le decisioni aziendali.
  6. Compatibilità e Facilità d'Uso: J.FTX è uno strumento stand-alone in ambiente Windows. L'installazione è rapida e semplice, consentendoti di essere operativo in pochi minuti.

Caratteristiche e funzionalità:

(*) personalizzazione modello disponibile a richiesta

Scarica Ora:
Puoi scaricare subito la versione gratuita J.FTX Viewer per iniziare a esplorare le sue funzionalità. Compila il modulo sulla pagina del prodotto

Una volta provato il prodotto, per un'esperienza completa, considera l'acquisto della versione J.FTX Analyzer che abilita tutte le funzionalità avanzate, disponibile dal link UPDATE nella schermata principale.


Nuove funzionalità: Nella versione 23.11 è stato inserito anche un prototipo di rapid cash flow, in versione beta, che consente di visualizzare gli importi suddivisi per partite in base alle date di scadenza inserite in fattura. Ciò consente una rappresentazione veloce delle partite presenti in archivio esposte su base mensile. E' stato abilitato il concetto di apertura e chiusura delle partite con funzionalità automatica e manuale di chiusura ed apertura delle stesse al fine di avere in modo rapido le scadenze attive e passive suddivise sulle date di pagamento.

Resta aggiornato: Registrati alla newsletter per ricevere le notifiche dei nuovi rilasci, i casi d'uso, consigli e suggerimenti per usare al meglio J.FTX. Iscriviti anche al nostro canale YouTube per vedere i videoclip delle funzionalità di J.FTX

Visita il sito web della Softing Consulting per ulteriori dettagli e per ottenere la tua copia di J.FTX

5 buoni motivi per cambiare il software gestionale di studio con GIS Ranocchi

Anche quando si è consapevoli dei benefici attesi, spesso le persone vanno in ansia quando devono cambiare qualcosa di importante della propria vita o della propria routine. 

Cambiare il gestionale di studio, per esempio, potrebbe attivare questo stato d’animo. Ecco perché ti elenchiamo 5 buoni motivi per scegliere GIS, senza andare incontro a problemi nella gestione quotidiana dello lavoro e ottenere il massimo dei benefici dal cambiamento:
  1. Puoi convertire i dati dai principali applicativi disponibili sul mercato, senza doverli reinserire da zero
  2. Risparmi tempo grazie agli automatismi e all'integrazione dei programmi
  3. Gli aggiornamenti sono automatici, rapidi ed efficienti
  4. Hai il servizio di assistenza sempre a disposizione
  5. Le politiche commerciali sono chiare e senza sorprese
Se desideri approfondire questi argomenti, anche soltanto per il piacere di conoscere, iscriviti alle prossime demo online gratuite:

Demo online GIS Paghe - Giovedì 29 giugno ore 15:30 Iscriviti
Demo online GIS Com - Giovedì 6 luglio ore 15:30 Iscriviti

Conosci GIS?

GIS Com è la suite di prodotti integrati per il commercialista, completa nei contenuti e di facile utilizzo; mette a disposizione del professionista e del personale di studio numerose funzionalità e automatismi per una rapida, sicura e controllata gestione degli adempimenti contabili e fiscali.

GIS Paghe è la suite per l'amministrazione del personale dedicata a consulenti del lavoro e aziende, permette di gestire in modo completo ed efficiente tutte le problematiche relative all'amministrazione del personale.

L'approccio olistico alla gestione d'azienda

Il termine "olistico" deriva dal greco "holos", che significa "il tutto, la totalità, l'interezza". L'aggettivo "olistico" indica un approccio, una teoria o una terapia che considera l'intero sistema anziché una singola parte. L'olismo può essere applicato in vari ambiti come la fisica, la biologia, la chimica, la linguistica, le scienze sociali e l'economia.

Un approccio olistico implica la considerazione del sistema nel suo insieme e delle sue relazioni complesse. Questo è essenziale per comprenderlo e affrontarlo in modo corretto ed efficace.

Secondo la visione olistica, le proprietà di un sistema non possono essere spiegate solo attraverso le sue componenti singole, poiché la somma delle parti è sempre maggiore o diversa dalle singole parti stesse. In altre parole, il tutto è maggiore della somma delle parti.

L'olismo si diffuse in Occidente a partire dagli anni '20 del Novecento e considera gli esseri viventi come entità il cui insieme di parti forma un tutto armonico che non può essere spiegato in modo diverso da come si presenta.

Un esempio tipico di struttura olistica è il corpo umano, in cui l'essere vivente va considerato come un'unità complessa, non riducibile a una semplice combinazione delle sue parti costituenti. A differenza di una macchina, in cui le singole parti formano e spiegano il tutto in modo deterministico, solo da un principio superiore è possibile comprendere lo sviluppo degli aspetti secondari nell'organismo vivente.

Dalle aziende tradizionali alle aziende olistiche

Le aziende tradizionali, basate su modelli organizzativi classici che si fondano sulla "divisione", hanno manifestato nel tempo una serie di problemi:

Se un certo livello di conflitto e divergenza poteva essere considerato normale in un mercato tradizionale, l'attuale velocità di cambiamento richiede un'azione più rapida e reattiva, mettendo in discussione l'efficacia dei modelli organizzativi tradizionali.

I conflitti tra i responsabili di diverse funzioni e divisioni avvelenano l'atmosfera aziendale, influenzando negativamente la produttività, il servizio al cliente e la qualità della vita dei membri del team. La ricerca di interessi divergenti porta a una bassa efficacia e a uno spreco di energia che si traduce in un calo dell'efficienza complessiva.

La miopia strategica si riferisce al fenomeno in cui si mette l'accento sugli obiettivi a breve termine a discapito della visione strategica complessiva. Le attività quotidiane possono contribuire al raggiungimento degli obiettivi strategici globali o soddisfare solo esigenze immediate, capricci dei clienti o desideri dei responsabili delle funzioni.

L'azienda olistica

L'azienda olistica non è solo un modello organizzativo, ma un approccio più umano alla visione e alla vita aziendale. Mette al centro l'importanza delle persone e cerca di risolvere i problemi di conflitto, obiettivi divergenti e miopia strategica superando le divisioni. Considera l'azienda come un'entità con funzioni, divisioni e processi mono, in cui ogni individuo svolge il proprio compito in modo sinergico e armonico anziché in competizione con gli altri. È necessario passare dal concetto di "dividere" al concetto di "condividere" per superare i limiti dei modelli organizzativi tradizionali.

L'approccio olistico potrebbe segnare la fine dei modelli organizzativi tradizionali, che hanno generato problemi di conflitti, obiettivi divergenti e miopia strategica.

Noi espandiamo il concetto proponendo anche il punto di vista temporale: è necessario "comprendere" ciò che è stato il passato per poter "pianificare" il futuro impostando strategie che non impattano sul "gestire" corrente.

BI Dashboard: 5 metriche per misurare le Vendite della tua Azienda

Come valutare le performance di vendite di una azienda commerciale

Per valutare le performance delle vendite della tua azienda, è fondamentale monitorare alcune metriche (o indicatori) chiave. Questi indicatori ti aiuteranno a comprendere l'andamento generale delle vendite, valutare l'efficacia delle tue strategie di marketing e identificare aree di miglioramento. In questo articolo, esploreremo cinque metriche essenziali per analizzare le vendite della tua azienda commerciale.

1. Vendite totali: Questa metrica misura l'ammontare complessivo delle vendite generate dalla tua azienda in un dato periodo. Rappresenta un indicatore diretto del volume di affari e dell'andamento generale delle vendite. Monitorare le vendite totali ti permette di identificare picchi o cali di vendite e valutare l'efficacia delle tue strategie di vendita nel raggiungere gli obiettivi di fatturato.

2. Margine di profitto lordo (MdC): Il margine di profitto lordo è la differenza tra il prezzo di vendita dei tuoi prodotti o servizi e il costo diretto associato alla loro produzione o acquisto. Questa metrica (denominata anche Margine di Contribuzione) rappresenta la percentuale di profitto generata dalle vendite dopo aver sottratto i costi diretti. Tenere traccia del margine di profitto lordo ti consente di valutare la redditività delle vendite e di identificare potenziali aree di riduzione dei costi o di miglioramento dei prezzi.

3. Tasso di conversione: Il tasso di conversione è la percentuale di potenziali clienti che si convertono effettivamente in clienti paganti. Questa metrica misura l'efficacia del tuo processo di vendita nel convertire i lead in vendite effettive. Monitorare il tasso di conversione ti aiuta a identificare eventuali punti deboli nel tuo processo di vendita e a prendere misure correttive per migliorare l'efficienza e aumentare le vendite.

4. Vendite per canale: Questa metrica analizza le vendite generate da diversi canali di vendita, come negozi fisici, e-commerce, vendite telefoniche e partner commerciali. Monitorare le vendite per canale ti consente di valutare l'efficacia di ciascun canale e di concentrare le risorse su quelli più redditizi. Potresti scoprire che un canale specifico sta generando la maggior parte delle vendite o che alcuni canali richiedono ottimizzazioni per migliorare i risultati complessivi.

5. Ritorno sugli investimenti pubblicitari (ROI): Il ROI rappresenta il ritorno sugli investimenti delle attività di marketing e pubblicità. Misura il rapporto tra il profitto generato dalle vendite e il costo delle attività di marketing associate. Calcolare il ROI ti permette di valutare l'efficacia delle tue campagne pubblicitarie e di capire se stai ottenendo un ritorno finanziario positivo. Questa metrica ti aiuta a prendere decisioni informate sull'allocazione del budget pubblicitario e sull'ottimizzazione delle strategie di marketing.

Monitorare queste cinque metriche essenziali ti fornirà una panoramica delle performance delle vendite della tua azienda. Potrai iniziare a valutare l'andamento generale delle vendite, identificare aree di miglioramento e prendere decisioni strategiche per aumentare la redditività e il successo del tuo business.

Ricorda che queste metriche sono solo un punto di partenza e potrebbero essere necessarie ulteriori analisi specifiche per adattarle alle esigenze uniche della tua azienda. Investire tempo ed energie per valutare e ottimizzare le tue vendite ti aiuterà a crescere e a raggiungere i tuoi obiettivi di business.

GIS COM, il software per Commercialisti

Se sei un professionista del settore contabile e sei alla ricerca di un software in grado di semplificare il tuo lavoro, GIS COM potrebbe fare al caso tuo. Questo gestionale è stato appositamente progettato per fornire all'utente tutte le informazioni e gli strumenti necessari, in modo facile e intuitivo.

Una delle principali caratteristiche di GIS COM è l'anagrafica unica, che consente di inserire i dettagli di ditte, clienti e fornitori una sola volta e di averli immediatamente disponibili in ogni procedura. Ciò snellisce sensibilmente il lavoro e ottimizza i tempi, consentendo di concentrarsi sulle attività più importanti.

Inoltre, il software permette di generare elaborati e stampe utili per la documentazione in diverse modalità di presentazione e comunicazione. È possibile visualizzarli in anteprima di stampa e stamparli, generare un formato PDF e archiviarli o inviarli via e-mail, pubblicarli sul portale web del gruppo Ranocchi: Web Studio o esportarli su foglio elettronico.

L'archivio di GIS COM è progettato con il concetto di "data di validità", in modo da mantenere traccia di tutte le variazioni occorse nel tempo e consentire all'operatore di contestualizzare automaticamente il proprio lavoro in funzione del periodo di riferimento e alla procedura. Inoltre, la registrazione è sempre "in linea", con aggiornamento in tempo reale di tutti i dati progressivi.

Il piano dei conti è gestito dal software a 2, 3 e 4 livelli, per permettere al professionista la scelta della struttura più adatta alla tipologia delle aziende gestite.

In sintesi, GIS COM offre una soluzione completa e autonoma per la gestione della contabilità, consentendo di semplificare e ottimizzare il lavoro del professionista.

Come la business intelligence aiuta le aziende

La business intelligence è l’arma segreta del successo aziendale odierno.

Ogni giorno vengono prodotte grandi quantità di dati non solo personali, ma anche di tipo commerciale: informazioni preziose che possono essere desunte dalla grande massa di dati grezzi, che provengono quotidianamente tanto dall’interno della società quanto dal suo esterno, come ad esempio dai clienti.

Se per il naturale andamento dell’attività bisogna ricorrere spesso a decisioni importanti per le strategie di vendita e non solo, esistono oggi degli strumenti molto accurati che permettono ad un imprenditore di velocizzare ed ottimizzare il processo decisionale, con indiscutibili vantaggi per l’intera compagnia.

In quest’ottica, si percepisce quanto una ben fatta gestione di business intelligence possa rivelarsi davvero l’arma vincente che riesce a fare la differenza tra un’azienda di successo e una società che non cresce né progredisce.

Cos’è la business intelligence
Il termine business intelligence è stato utilizzato per la prima volta dall’inventore tedesco Hans Peter Luhn nel 1958, quando lavorava per IBM, ma ad oggi esistono tante definizioni per indicare questa complessa arte. Per semplificare, è possibile pensare alla BI come all’insieme di tecniche e di strumenti software che permettono ad una società di ottenere dati accessibili, al fine di sfruttarli a vantaggio dell’azienda.

La business intelligence si occupa dunque di raccogliere informazioni dai tradizionali database aziendali per realizzare strategie, facendo appello a tutti i dati prodotti dall’azienda. I dati non strutturati vengono quindi convertiti in informazioni fruibili per la compagnia: in questo modo, la business intelligence permette di sfruttare le stesse per fornire concreti vantaggi competitivi.

In sostanza, con la business intelligence è possibile:

Infatti, facendo ricorso alla business intelligence non solo è possibile dare forma a tutte le informazioni in possesso della società, imparando a conoscere e a capire le dinamiche specifiche della stessa, ma anche sfruttarle per predire trend e richieste future dei consumatori, aumentando le vendite e diversificando la propria offerta.

Tutte le aziende, anche le più piccole, possiedono importanti informazioni relative alla propria produzione, ma anche alla gestione del magazzino, agli obiettivi di vendita e alle abitudini dei clienti. Una volta operato in una riorganizzazione interna della società, e dopo aver compreso il suo reale andamento, è possibile passare all’indagine sulle preferenze dei consumatori, facendo sì che l’offerta soddisfi appieno la domanda del proprio target.

Come funziona la BI
Come riesce la business intelligence a fare ciò?

Attraverso l’ausilio di:

La business intelligence si avvale dunque di piattaforme dedicate, ovvero di programmi informatici che permettono di organizzare tutte le informazioni precedentemente raccolte ed immesse nel sistema in modelli ordinati. Per il ricorso a modelli matematici, statistici e metodi di analisi approfonditi, in questa fase è fondamentale il lavoro di figure specializzate: anche se non è necessario parlare di data scientists, esistono esperti in materia noti come business intelligence analyst. Questi ultimi, sono capaci di seguire l’intero processo dal data mining nel patrimonio aziendale all’analisi approfondita, fino alla restituzione finale dei risultati in informazioni strutturate, da ricavare per le decisioni aziendali.

Possiamo quindi distinguere diverse fasi della business intelligence, quali:

Si procede innanzitutto alla raccolta dei dati necessari ai processi di business intelligence: oggi le aziende sono in possesso di strumenti ed informazioni in più rispetto al passato, che aggiungono ai vecchi fogli di calcolo (tutt’oggi ancora molto apprezzati) e ai database, l’utilità dei dati prodotti dai social media e dai servizi in cloud usati.
Facebook, Instagram, Twitter, YouTube, ma anche sistemi di e-mail marketing come Mailchimp, oppure i servizi di Google come Analytics e AdWords possono dare una quantità ingente di informazioni sul comportamento dei consumatori.
Ma ognuno di questi servizi fornisce risultati diversi: per avere una visione globale di tutte le aree di attività dell’azienda, è necessario organizzare il tutto in un unico rapporto.

Ecco perché oggi due degli strumenti più utili per il successo di un’azienda sono i report ma anche le cosiddette “dahsboard” – letteralmente cruscotti – ovvero delle bacheche che al semplice dato aggiungono rappresentazioni grafiche, per rendere più semplice ed efficace il processo di apprendimento.

Le dashboard mostrano i KPI, Key Performance Indicator, o meglio gli indicatori che svelano tanto i punti forti quanto quelli deboli della compagnia, come ad esempio le entrate dalle diverse attività, ma anche le scorte oppure l’engagement sui social network.

Infine, è possibile consultare gli insights, cioè i risultati delle analisi che possono dire molto sia sui trend con maggiore rendimento, che consentire un confronto sull’andamento dello stesso prodotto o servizio in diversi periodi di attività.

Al termine di questo processo, l’azienda sarà quindi in possesso di informazioni ora accessibili a dirigenti e responsabili, che potranno essere conservate e reperite in modo più semplice ed in qualsiasi momento.

Scopi e vantaggi
L’obiettivo della business intelligence è di portare valore all’interno dell’azienda, scovando ad esempio i processi inefficienti che rappresentano ostacoli alla crescita e uno spreco di risorse interne. Grazie a questa disciplina è possibile non solo individuare i problemi all’interno del meccanismo aziendale, ma anche di identificare i punti forti della società, permettendo la realizzazione di nuove opportunità – forse – prima mai valutate dalla giusta prospettiva.

In linea generale, possiamo dire che grazie alla business intelligence è dunque possibile capire le necessità e le preferenze dei propri clienti, ma anche intuire esigenze prossime, predicendo gli andamenti futuri.

La business intelligence non rappresenta quindi soltanto un importante vantaggio sui competitor, poiché consente di:

La differenza tra ERP e Software Gestionale

Un software gestionale, come dice la parola stessa, ha il compito di gestire uno o più scenari aziendali come l’amministrazione, il magazzino, la produzione… E’ una soluzione tecnica alla gestione di documenti e attività relativi ad uno o più ambiti aziendali.

L’ERP (Enterprise Resource Planning – ovvero Pianificatore Risorse Aziendali) ha invece il compito di gestire, oltre a quanto fatto da un gestionale, i “processi aziendali”.

L’ERP con la propria “intelligenza” è in grado di accompagnare l’impresa nei propri processi attraverso un workflow che prevede la collaborazione di tutti i reparti: in questo modo è possibile ottenere informazioni molto più approfondite.

Con l’ERP ci si pone l’obiettivo di

Un esempio pratico: in funzione della produzione prevista e delle relative date di consegna l’ERP è in grado di proporre autonomamente i fabbisogni (ordini necessari) al fine di raggiungere l’obiettivo nei tempi stabiliti.

Un ERP ha anche una maggiore configurabilità al fine di adattarsi più possibile ai processi dell’azienda.

Potremmo riassume le caratteristiche di un ERP salienti in questo modo: